Toyota e Subaru uniscono le forze per una piattaforma EV

10 giugno 2019

Le principali case automobilistiche Toyota e Subaru hanno annunciato che le due società lavoreranno insieme per la creazione di una nuova piattaforma per veicoli elettrici, combinando l'esperienza della trazione integrale di Subaru con i progressi EV realizzati in Toyota.


Il programma si intitolava "e-TNGA" e riguarderà auto di medie dimensioni, veicoli passeggeri di grandi dimensioni, nonché lo sviluppo di un modello SUV del segmento C di categoria C, con l'obiettivo di 1 milione di unità vendute entro il 2025. I due le aziende hanno lavorato insieme in passato per sviluppare la Toyota 86 e la Subaru BRZ nel 2012, nonché la Crosstrek Hybrid rilasciata dalla Subaru.


“L'industria automobilistica è nel bel mezzo di un periodo, una volta-in-a-secolo di profonda trasformazione”, la Toyota comunicato stampa di lettura. "A partire dalle risposte ai nuovi domini CASE di connettività automobilistica, guida autonoma o assistita, nuova mobilità o car sharing e propulsori e componenti elettrificati, sia Subaru che Toyota sono tenuti a condurre lo sviluppo tecnologico con un senso di velocità su un più ampio- spettro che mai di iniziative. Basandosi sui loro legami collaborativi finora approfonditi, l'accordo annunciato oggi rappresenta una nuova area di collaborazione che si concentra in particolare sull'urgente necessità di rispondere al dominio "E" di CASE, o propulsori e componenti elettrificati ".


La piattaforma è progettata per stabilire una base standard per la maggior parte di tutti i tipi di carrozzeria, che consentirà la massima modifica con spreco minimo o costi di sviluppo futuri.


Secondo i suoi rendering, ci sono punti fissi predeterminati sull'auto con una certa fluidità per gli altri. I supporti del motore e della batteria rimarranno coerenti mentre l'interasse, le sporgenze anteriore e posteriore e la larghezza complessiva del veicolo possono cambiare. Inoltre, consente di regolare le dimensioni del motore.


La piattaforma stessa ricorda il modello Tesla 3 e quello utilizzato dalla Volkswagen MEB in quanto le batterie si trovano tra gli assi del pianale e sono disponibili due motori per la trazione posteriore e la trazione integrale. La differenza sembra che ci sarà un'opportunità per la trazione anteriore.


“Per rispondere con un senso di velocità alle esigenze diversificanti di questi mercati e alle molteplici sfide, sia Subaru che Toyota ritengono che sia necessario perseguire un modello di business che vada oltre le convenzioni, oltrepassando i confini industriali insieme a vari tipi di altre entità che condividono le loro aspirazioni ", ha continuato la dichiarazione della Toyota. "Come primo passo in questa direzione, accelerando la produttività mettendo insieme tecnologie che rappresentano i punti di forza di ciascuna azienda e cooperando ove possibile, le due società svilupperanno congiuntamente una piattaforma dedicata al BEV".


Inoltre, la Toyota ha annunciato che avrebbe rilasciato un trio di auto ultracompatte e tre veicoli elettrici da passeggio che saranno rilasciati in Giappone entro il 2020.


Le vetture includevano una compatta per due persone progettata per le brevi distanze e le commissioni, un modello di business concept nero e un "i-ROAD", a tre ruote coperto con 31 miglia di autonomia massima di crociera.


I suoi veicoli elettrici per la zona pedonale saranno un concept stand-up, un'opzione da seduti e anche i tipi collegati alla sedia a rotelle che arriveranno nel 2021.


Per ulteriori informazioni, visitare i siti aziendali per Toyota e Subaru .

Scopri le soluzioni Essex per veicoli elettrici , ibridi e altri veicoli commerciali elettrificati .



Contattaci direttamente.

Sappiamo bene che i progetti non sono tutti uguali, e che non è facile soddisfare le specifiche di ciascuna applicazione. Per questo vogliamo sederci e parlare con voi: per potervi aiutare a vincere le vostre sfide.

Fai clic sulla piattaforma in basso sulla quale desideri condividere. Grazie per la condivisione!